Vini da Oscar

Selva di Montebello, terra di vini “da Oscar”. Sono state tre le Cantine del Vicentino ad aggiudicarsi la menzione speciale nella guida “Berebene” del Gambero Rosso, e tutte sono localizzate in un raggio di due chilometri dal campanile della frazione. Si tratta di Cavazza, Dal Maso e Casa Cecchin.

il-territorio«Terra e tradizione»: queste, secondo i produttori, le caratteristiche che fanno l'unicità della zona. Sulla stessa guida segnalazioni anche per La Biancara di Angiolino Maule (a Sorio di Gambellara), Vigneto due santi di Stefano e Adriano Zonta (Bassano) e Piovene Porto Godi (Toara di Villaga). La “Berebene”, dedicata ai vini di qualità che costano meno di 10 euro, raccoglie quest'anno oltre 2 mila e 500 etichette da tutta Italia. Di queste sono 650 quelle a cui è stato assegnato “l'Oscar”: il riconoscimento che premia i vini con il miglior rapporto qualità prezzo. 
In provincia di Vicenza tutti i vini da Oscar dell'edizione 2014 sono stati prodotti nella conca di Selva, a nord ovest di Montebello: territorio votato alla viticoltura incastonato sotto le ultime propaggini dei monti Lessini. Sono il Gambellara classico “La Bocara” 2012 dell'azienda agricola Cavazza (in enoteca a circa 8,2 euro), “Il Durello” fermo 2012 di Casa Cecchin (8,3 euro) e il “Gambellara classico” 2012 di Viticoltori Dal Maso (4,9 euro). «Potremmo definirla la “conca d'oro” della viticoltura vicentina - nota Renato Cecchin - Una valle vulcanica circondata da una corona calcarea: per ogni vigneto c'è una sorgente di acqua che porta con sè la mineralità della terra». Anche secondo Giancarlo Cavazza il terreno è determinante: «La composizione particolare di questi suoli dà luogo a vini eccezionali». «Qui anche la tradizione viticola è radicata in profondo - sottolinea inoltre Nicola Dal Maso - Ci sono le cantine e le vigne più antiche della zona: la mia famiglia, ad esempio, coltiva Garganega da 150 anni».